Fasano. Strattona, minaccia la moglie, e si avventa contro i Carabinieri con un coltello, arrestato.

In Fasano, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della locale Compagnia hanno proceduto all’arresto di un 34enne del luogo per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale nonché maltrattamenti in famiglia. In particolare, a seguito di specifica segnalazione al numero di pronto intervento 112, i militari sono intervenuti presso un’abitazione dove era in corso una lite tra coniugi, sorprendendo l’uomo intento a minacciare di morte e strattonare con violenza la propria moglie.

Fasano. Deve scontare la pena residua di 14 anni, 11 mesi e 14 giorni di reclusione, arrestato.

I Carabinieri della Stazione di Fasano hanno proceduto all’arresto di un 58enne del luogo, già sottoposto alla detenzione domiciliare, a seguito del provvedimento di esecuzione di pene concorrenti nei confronti di condannato in detenzione domiciliare, emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi, dovendo scontare la pena residua di 14 anni, 11 mesi e 14 giorni di reclusione per reati contro il patrimonio, lo spaccio di sostanze stupefacenti ed evasione. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato presso il proprio domicilio.

A Pezze di Greco di Fasano i Carabinieri della locale Stazione, a conclusione degli accertamenti, hanno arrestato per evasione un 43 enne del luogo.

In particolare, i militari operanti, nell’ambito dei controlli alle persone sottoposte agli arresti domiciliari, hanno accertato che l’uomo, in atto sottoposto alla detenzione domiciliare, si era allontanato dal proprio domicilio senza alcuna autorizzazione. Le immediate ricerche consentivano di rintracciarlo all’interno dell’attigua abitazione di un familiare e di trarlo in arresto. Il 43enne, dopo le formalità di rito, è stato rimesso in libertà così come disposto dall’Autorità Giudiziaria, pertanto è stato nuovamente sottoposto alla misura detentiva violata.

Torre Santa Sabina: intervento Vigili del fuoco per incendio auto

Una squadra del distaccamento dei Vigili del Fuoco di Ostuni è intervenuta alle ore 24 .00 circa in località Torre Santa Sabina via Sele per incendio auto,un Suv . L'intervento dei VVF ha scongiurato il propagarsi delle fiamme all'abitazione vicina, la zona dopo un accurato controllo è stata messa in sicurezza. Sul posto anche i Carabinieri.

Carovigno. Servizio straordinario di controllo delle attività produttive, industriali e commerciali, sanzionata la titolare di un esercizio di ristorazione.

A Carovigno, a conclusione di un servizio straordinario di controllo delle attività produttive, industriali e commerciali disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Brindisi, i Carabinieri della Compagnia di San Vito dei Normanni e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Brindisi hanno contestato alla titolare di un esercizio di ristorazione varie sanzioni amministrative per omessa sorveglianza sanitaria, mancata formazione e addestramento di 3 lavoratori e omessa preventiva comunicazione di instaurazione del rapporto di 2 lavoratori.

 

Oria. Sorpreso nuovamente alla guida dell’auto senza patente, denunciato.

I Carabinieri della Stazione di Oria, a conclusione degli accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà un 39enne del luogo per reiterazione nella guida senza patente. In particolare, l’uomo è stato sorpreso in una via del centro abitato alla guida della sua autovettura senza patente di guida, poiché revocata, reiterando nel biennio l’analoga violazione. Il veicolo è stato sequestrato per la confisca.

Erchie. Litiga con il padre e segnala falsamente il furto della sua auto, denunciato per procurato allarme.

Carabinieri della Stazione di Erchie, a conclusione degli accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà un 27enne del luogo per procurato allarme. In particolare, il giovane, la mattina del 14 novembre scorso, ha contattato il 112 denunciando falsamente il furto dell’autovettura del padre a causa di litigi tra genitore e figlio.

 

Brindisi. 33enne arrestato per detenzione illecita di cocaina e denunciato per possesso di materiale esplodente senza autorizzazione.

I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Brindisi hanno arrestato, in flagranza di reato un 33enne del luogo per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, nel corso di specifico controllo e all’esito di perquisizione personale e domiciliare, l’uomo è stato trovato in possesso di due involucri in cellophane contenenti cocaina, del peso complessivo di 4,95 grammi, oltre a un bilancino di precisione e vario materiale utile per il confezionamento della sostanza.

Brindisi. Straniero trovato sprovvisto del documento attestante la sua regolare presenza sul territorio dello Stato, denunciato.

I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Brindisi, a conclusione degli accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà per violazione degli obblighi inerenti al soggiorno un 31enne di origine albanese domiciliato a Brindisi, poiché nel corso di un controllo è risultato sprovvisto del documento attestante la sua regolare presenza sul territorio dello Stato e pertanto è stato invitato a presentarsi presso le Autorità competenti per la regolarizzazione.

Torre Santa Susanna. Mette in vendita on line un’aspirapolvere, incassa il dovuto e non spedisce la merce, denunciata.

I Carabinieri della Stazione di Torre Santa Susanna, a conclusione di attività d’indagine scaturita dalla querela presentata da un 59enne del luogo, hanno denunciato in stato di libertà una 34enne abruzzese per truffa. In particolare, la donna ha posto in vendita sulla piattaforma online “Facebook” un’aspirapolvere dyson, percependo dalla vittima l’importo pattuito tramite bonifico, senza spedire merce.

Cisternino. Deve espiare 1 anno e 4 mesi di reclusione per violazione di domicilio, arrestato.

I Carabinieri della Stazione di Cisternino hanno eseguito un ordine di esecuzione per la carcerazione in regime di detenzione domiciliare emesso dall’Ufficio Esecuzione Penale della Procura della Repubblica di Brindisi nei confronti di un 54enne di Ostuni in atto sottoposto alla libertà vigilata presso una comunità riabilitativa di Cisternino.

Brindisi incidente sulla 379

Stamane attorno alle 9.00 sulla Ss 379 all' altezza  di Serranova direzione sud , 2 auto sono state  coinvolte in un incidente:Si tratta di una Fiat  Punto e una Polo Volkswagen. La Fiat Punto era ferma per un'avaria (il conducente aveva già chiesto l'intervento del carro attrezzi) la Polo Volkswagen invece ha tamponato la Punto.

Villa Castelli. Si impossessa di un telefono cellulare lasciato incustodito nell’auto, denunciato.

I Carabinieri della Stazione di Villa Castelli, a conclusione degli accertamenti scaturiti dalla querela presentata da un 33enne, hanno denunciato in stato di libertà un 49enne del luogo per furto aggravato. In particolare, l’uomo si è appropriato del telefono cellulare lasciato momentaneamente incustodito all’interno dell’autovettura di proprietà del denunciante. L’individuazione del responsabile è stata possibile a seguito dell’analisi delle immagini del sistema di videosorveglianza.

Oria. Furto nel supermercato, denunciate due donne.

A Oria, i Carabinieri della locale Stazione, a conclusione degli accertamenti scaturiti dalla querela presentata dal responsabile di un supermercato del posto, hanno denunciato in stato di libertà per furto aggravato in concorso una 60enne e una 31enne entrambe del luogo. In particolare, le due donne, lo scorso 21 ottobre, all’interno di un supermercato hanno asportato 9 kg di prosciutto crudo in tranci. L’individuazione delle responsabili è stata accertata a seguito dell’analisi delle immagini del sistema di videosorveglianza a circuito chiuso dell’esercizio.

Mesagne e Latiano. Carabinieri denunciano tre persone per tentata truffa.

I Carabinieri delle Stazioni di Mesagne e Latiano, a conclusione degli accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà un 55enne, un 35enne e un 59enne tutti della provincia di Siracusa, per “appropriazione indebita di denaro”, “contraffazione, alterazione o uso di marchi segni distintivi ovvero brevetti, modelli e disegni”, “introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi”, “vendita di prodotti industriali con segni mendaci”. In particolare, a seguito di una segnalazione pervenuta al 112, i militari operanti hanno rintracciato i tre in Latiano, a piedi in una via del centro abitato.

Mesagne. Trovato in possesso di 30 grammi di marijuana, denunciato.

I Carabinieri della Stazione di Mesagne hanno denunciato in stato di libertà un 23enne del luogo per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso di un servizio di prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, il giovane è stato sottoposto a perquisizione personale e domiciliare. Nell’occasione ha spontaneamente consegnato un vasetto in vetro contenente 3 grammi di marijuana e un grinder trita erba contenente 2 grammi di marijuana tritata.

Incidente sulla Sp 74 Mesagne-San Pancrazio

Stamane  i Vigili del fuoco di  Brindisi sono intervenuti sulla SP74 che collega Mesagne a San Pancrazio per un incidente stradale che ha coinvolto due autovetture: una Fiat Punto e una T-ROC Volkswagen. Una delle due occupanti della Fiat è rimasta incastrata nelle lamiere contorte e grazie all’intervento dei Vigiii del fuoco e’ stata   liberata e consegnata al personale del 118 intervenuto con due Ambulanze, sul posto anche  la  Polizia di stato e la Polizia locale.Il  tratto stradale e’ stato  chiuso al traffico fino alla messa in sicurezza di tutta l'area.  Due erano le occupanti della  Fiat ,mentre uno quello della Volkswagen che risulta illeso

Mesagne. Deve espiare la pena di 1 anno, 11 mesi e 11 giorni di reclusione, arrestata.

In Mesagne, i Carabinieri della locale Stazione hanno eseguito l’ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi, nei confronti di una 43enne del luogo, dovendo espiare la pena di 1 anno, 11 mesi e 11 giorni, per il reato di produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti, commesso nell’anno 2011. L’arrestata, concluse le formalità di rito, è stata accompagnata presso la Casa Circondariale di Trani.

 Ceglie M. 58enne aggredisce la compagna convivente e nella perquisizione vengono rinvenute armi e munizioni detenute abusivamente

I Carabinieri della Stazione di Ceglie Messapica, a conclusione degli accertamenti scaturiti dalla segnalazione di un cittadino, hanno denunciato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, un 58enne del luogo, per avere aggredito, all’interno delle mura domestiche, la propria compagna convivente, una 58enne del luogo, che ha fatto ricorso alle cure presso il pronto soccorso dell’ospedale di Ceglie Messapica.